Indoor: diversi successi trentini a Padova

24 Gennaio 2023

Lorenzo Naidon, Asia Tavernini, Pietro Marchetti e Simone Masserotto a segno tra concorsi e marcia nel fine settimana di Padova; ancora convincente l'allieva Rizzi, bene Anesi, Duchi, Minati, Zatelli, Santoni

 
Un altro week end di ottimi riscontri per gli atleti trentini impegnati nella stagione indoor. Nel fine settimana il PalaIndoor di Padova ha registrato diversi successi, a cominciare dal vincente 1,83 trovato nel salto in alto dalla gardesana Asia Tavernini (Us Quercia Trentingrana). La primatista trentina ha debuttato con una prova convincente, concedendosi un singolo errore a 1,83 prima di valicare l'asticelle che le vale il nuovo primato personale al coperto (un centimetro in più rispetto all'1,82 che dodici mesi fa le ha regalato il titolo tricolore U23) prima del triplice assalto ad 1,86 mancato davvero di poco. Alle sue spalle, si conferma in palla la fiemmese Pamela Croce (Us Quercia Trentingrana) con 1,76 mentre nel salto con l'asta, successo per l'altro gialloverde Simone Massarotto (4,35) con Stella Tronchin quarta al femminile (3,60) seguita dalla più giovane Ludovica Duchi (Atletica Trento, 3,40 per il settimo posto).

Passando in pista, primato personale e vittoria nei 60hs per il decatleta Lorenzo Naidon (Us Quercia Trentingrana) che dopo essersi migliorato nell'asta (5,00 in apertura di gennaio) progredisce anche sul rettilineo padovano limando un centesimo al precedente PB con grazie al 7"96 staccato in finale dopo l'8"02 della batteria.

Per lui impegno anche nel peso (12,41), concorso che tra gli junior ha visto impegnato anche il tionese Sebastian Santoni (Atletica Tione) che al primo anno di categoria debutta con 12,25.
Vittoria gialloverde anche nella marcia con Pietro Marchetti primo sul traguardo dei 5000 metri con 22'28"44 in volata sul triestino Alessio Coppola; ottavo posto invece nei 3000 femminili per l'allieva Sara Galante (Gs Trilacum) che debutta tra le "grandi" con un 15'59"29.

Ed a proposito di allievi al primo anno, ancora bene negli 800 metri la bondonera Jennie Rizzi (Gs Trilacum), quinta assoluta in 2'15"11 su una distanza che ha salutato il ritorno in pista con nuovi colori anche di Alessandro Moser (Lagarina Crus Team) che parte nella nuova categoria con 1'58"11 mentre i 1500 metri hanno proposto i buoni riferimenti da parte della junior Valeria Minati (Us Quercia Trentingrana, quinta in 4'43"91), di Luna Giovanetti (Atletica Valle di Cembra, 4'44"16) e Giulia Tonolli (Us Quercia Trentingrana, 4'45"49) regalando al maschile il secondo posto del pinetano Marco Anesi (Lagarina Crus Team) che con 3'35"15 si è inserito nella scia del bergamasco Danilo Gritti (3'52"45), undicesimo tempo quindi per MAuro Dallapiccola (Atletica Valle di Cembra, 4'03"34) tallonato a non troppa distanza da Ayoub Taissir (Lagarina Crus Team) e Riccardo Andreatta (Atletica Rotaliana) che si sarebbero poi sfidati poche ore dopo nel cross corto a Villa Lagarina.
Nei 200 metri infine, ottimo secondo tempo per Francesco Zatelli (Atletica Trento) che con il nuovo primato personale assoluto di 22"00 è preceduto solamente da Jacopo Albertin (21"77); in gara anche il coetaneo diciottenne Giovanni Pasquini (Lagarina Crus Team, 22"80).

Tutti i Risultati



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate