ChieseRun: parola ai protagonisti

25 Aprile 2019

Le battute dei protagonisti della ChieseRun disputata stamane a Boniprati


 
Ecco le impressioni dei principali protagonisti della ChieseRun, la prova allestita dall'Atletica Valchiese che stamane ha inaugurato la 19ima edizione del Gran Premio Montagne Trentine Dolomiti Energia ed il Trofeo Scoiattoli Trentini rivolto agli under 18
 
Alberto Vender (Atletica Valchiese, vincitore) - "Vincere in casa ha sempre un sapore particolare: ci tenevo a fare bene anche in questa seconda edizione della ChieseRun visto che si disputava davvero a due passi da casa, a Pieve di Bono. La sfida con Rambaldini è stata accesa: ha provato ad allungare subito ma in discesa sono riuscito a chiudere il buco e a scappare a mia volta. Ora mi concentrerò sulla TrentaPassi (5 maggio a Marone) e sul Trofeo Nasego di Casto che il 19 maggio assegnerà i titoli tricolori di lunghe distanze"
 
Alessandro Rambaldini (Atletica Valli Bergamasche, secondo classificato) - "E' stata una gara sorprendente, in uno scenario di grande impatto che non conoscevo, pur abitando a pochi chilometri da qui. Vender ha giocato al meglio le proprie carte, ci ho provato ma sulle distanze brevi ne ha più di me e lo si è visto nel finale. Sono comunque soddisfatto della mia prova, ed ora proseguirò i cammino verso i Mondiali di Trail di giugno".
 
Arianna Pasero (Atletica Valle di Cembra, vincitrice) - "Ho voluto attaccare subito e non ho trovato grande resistenza, potendomi così godere fino in fondo il successo ed anche l'ambiente circostante, di grande pregio. Iniziare con la vittoria è il massimo che potessi chiedere: non posso che ringraziare il mio allenatore Ivano Pellegrini ed Antonio Casagrande, presidente dell'Atletica Valle di Cembra che ci mette nelle migliori condizioni per rendere al massimo".
 
Fulvio Viesi (Presidente FIDAL Trentino) - "Se il buon giorno si vede dal mattino, il 2019 del Gran Premio Montagne Trentine Dolomiti Energia sarà esaltante: la ChieseRun si è rivelata un successo grazie al formidabile impegno dell'Atletica Valchiese. Abbiamo vissuto una giornata di grande sport in uno scenario ambientale preziosissimo, un'autentica perla. Non credo ci potesse essere promozione migliore per la disciplina e per il territorio".
 
 
 

Alberto Vender (Atletica Valchiese) - Foto di Roberto Passerini / Atl-Eticamente


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate