Tricolori Juniores e Promesse. I piemontesi

10 Giugno 2021

Da venerdì 11 a domenica 13 a Grosseto in palio i titoli U20 e U23 della pista. Tra i piemontesi tanti i nomi di spicco tra cui anche Anna Arnaudo, reduce dai 10.000 metri di Coppa Europa, in gara sui 5000 e 3000 siepi.

 
Tre giorni di gare, da venerdì 11 a domenica 13 giugno, a Grosseto per i Campionati italiani juniores e promesse. In palio 82 titoli per le categorie under 20 e under 23, con programma completo, anche con le gare più lunghe di mezzofondo e di marcia che non erano inserite nella scorsa edizione causa COVID. E sarà anche una tappa fondamentale verso i prossimi Europei giovanili in programma tra un mese a Tallinn, in Estonia: under 23 (8-11 luglio) e under 20 (15-18 luglio).

JUNIORES UOMINI. Sono diversi gli atleti piemontesi che possono ambire al podio. Nel salto in lungo a guidare la graduatoria nazionale stagionale di categoria sono Davide Favro (Atl. Canavesana) con 7,43 e Federico Scarselli (Novatl. Chieri) con 7,40. La lotta per il titolo sembra un affare tra loro, considerando che il terzo in ordine di accredito è il Lombardo Lorenzo Cagliero con 7,27. Restando ai salti, secondo miglior accredito nel triplo per Federico Bruno (Team Atl. Mercurio Novara) con 15,08. Sui 200 e 400 metri Stefano Grendene (UGB) può ambire al podio: cresciuto molto in questa stagione agonistica, ha il terzo miglior accredito in entrambe le distanze (21.50 e 47.94) e sui 400 metri potrebbe sfruttare la scia dell’azzurro Lorenzo Benati, grande favorito per il titolo, per puntare a migliorarsi. Sui 100 metri può invece dire la sua Mattia Jason Ndongala (Sisport) che, con 10.73, si presenta con il terzo miglior accredito; sarà poi anche al via dei 200 metri. Sui 100 metri da seguire anche Matteo Bruscagin (S.A.F.Atletica Piemonte).
Sui 400hs al via Raffaele Leone (Atl. Canavesana) e Francesco Tonon (S.A.F.Atletica Piemonte). Nel mezzofondo da seguire sugli 800 metri Andrea Vair (Atl. Susa Adriano Aschieris) e Widly Nocenti (Derthona Atl.); sui 5000 metri in gara Nicolò Gallo (Atl. Alba) mentre sui 3000 siepi ci saranno tra gli altri Davide Matta (Atl. Giò 22 Rivera) e Alessio Allazzetta (Atl. Canavesana). Sui 10.000 metri di marcia da seguire Matteo Mandarino (ASD Atl. Team Carignano). Nei concorsi ancora da segnalare Alessandro Massa (Atl. Roata Chiusani) nell’alto, mentre nei lanci Andrea Baracco (Team Atl. Mercurio Novara) nel martello, Luigi Martini (Atl. Alessandria) nel peso, Mauro Tortora (S.A.F.Atletica Piemonte) nel giavellotto. In gara anche due staffette: la 4x100 della Sisport (Mirisola, Sinigaglia, Mucchi, Ndongala) e la 4x400 della Battaglio CUS Torino (Fornaris, Faillaci, Padovan, Ferro).

JUNIORES DONNE. Torna in pista in cerca di un nuovo posto sul podio Alessia Titone (S.A.F.Atletica Piemonte). L’azzurrina, dopo i titoli indoor sui 3000 metri e su strada (20km), si cimenterà sui 10.000 metri in pista dove dovrà vedersela anche con Anita Laiolo (UGB): 48:39.98 per Titone e 48:38.58 per Laiolo i tempi di accredito. Doppio impegno per Gaya Bertello (Novatl. Chieri) sui 100 e 200 metri.

Obiettivo: centrare la finale in entrambe le distanze, anche se sui 100 metri è forse più facile, visti i tempi di accredito (Bertello vanta 11.96 sui 100 e 24.64 sui 200). Sui 200 da seguire anche la medaglia di bronzo dell’eptathlon Francesca Paolin (Atl. Castell’Alfero). Sui 400 metri Francesca Bianchi (Atl. Fossano ’75) ha come obiettivo minimo la finale ma con il 55.82 di accredito può avere traguardi più ambiziosi mentre sui 400hs da seguire Tiziana Traverso (Atl. Alessandria). Nel mezzofondo prolungato da seguire, tra le altre, le portacolori dell’Atl. Stronese-Nuova Nordaffari Arianna Reniero, campionessa italiana in carica dei 5000 metri, e Eloisa Marsengo. Reniero sarà al via proprio dei 5000 metri, dove proverà a confermare il titolo, e dei 3000 metri, dove ci sarà anche l’ossolana Alice Piana (Sport Project VCO). Marsengo sarà invece impegnata sui 3000 siepi, dove vanta il quarto miglior accredito tra le partenti, e sui 5000 metri. Nel mezzofondo veloce doppio impegno per Silvia Zampaglione (Battaglio CUS Torino) su 800 e 1500 metri. Sugli 800 metri miglior piemontese, come accredito, è Martina Brangero (Atl. Alba) con 2:13.24. Nell’alto riflettori per Francesca Maurino (Sisport): campionessa italiana indoor di categoria con 1,80, ha dovuto interrompere la preparazione atletica per la stagione outdoor a causa di un infortunio che l’ha fatta rientrare alle gare più in ritardo rispetto alle avversarie. All’aperto ha un primato stagionale di 1,74. In pedana ci sarà anche Federica Parigi (Atl. Asti 2.2). Ambizioni di podio anche per Sara Verteramo (CUS Torino) nel peso; la torinese sarà impegnata anche nel disco dove ci sarà, tra le altre, anche Anna Bertin (Atl. Pinerolo), a sua volta in gara anche nel giavellotto.


PROMESSE UOMINI. Allassane Diallo (Atl. Roata Chiusani) può dire la sua sui 400hs dove si presenta con un crono di 52.42. Meglio di lui, tra gli iscritti, solo Michele Bertoldo con 52.25 e l’azzurro Alessandro Sibilio, decisamente più lontano con 49.25. Doppio impegno per Federico Lisa (S.A.F.Atletica Piemonte), atteso sui 100 e 200 metri. Sui 400 metri Simone Massa e Andrea Cerrato (Atl. Fossano ’75) scalderanno i motori in vista della staffetta 4x400 che li vedrà schierati insieme a Simone Demichelis e Giovanni Rinaldi. Sugli 800 metri, che vedranno in gara l’azzurro Simone Barontini, favorito per il titolo, da seguire Ossama El Kabbouri (Battaglio CUS Torino) e Andrea Grandis (Atl. Susa Adriano Aschieris) mentre sui 5000 metri può fare bene Mattia Galliano (Atl. Roata Chiusani). Sui 110hs da seguire Andy Gatto (Atl. Roata Chiusani) e Davide Pittilini (Battaglio CUS Torino). Sui 10.000 metri di marcia sarà al via Giorgio Giuliani (Battaglio CUS Torino). Nei concorsi Francesco Pugno (S.A.F.Atletica Piemonte) sarò in gara nel salto con l’asta mentre Lorenzo Pusceddu (UGB) sarà impegnato nel lungo e nel triplo.

Nei lanci, da seguire Matteo Pautasso (Battaglio CUS Torino) e Giorgio Callegari (Sisport) nel peso, mentre Samuele Masiani (Battaglio CUS Torino) sarà impegnato nel disco, con maggiori ambizioni, e nel martello. Nel disco in gara anche Riccardo Fazio (S.A.F.Atletica Piemonte) e Andrea Allegretti (Vittorio Alfieri Asti).


PROMESSE DONNE. Attesa protagonista Anna Arnaudo (Battaglio CUS Torino), reduce dalla brillante prova sui 10.000 metri in Coppa Europa a Birmingham. La cuneese è attesa al via dei 5000 metri e dei 3000 siepi, specialità nella quale è all’esordio dopo aver corso i 2000 siepi a Torino lo scorso 17 aprile in 6:48.04. Impegnata sui 3000 siepi anche Ludovica Megna (Atl. Stronese-Nuova Nordaffari). Obiettivo vittoria per Malina Lenuta Berinde (Sisport) sui 400hs, dove, con 58.82, è accreditata del miglior tempo tra le atlete iscritte. Da seguire nella stessa gara anche Arianna Capobianco (Battaglio CUS Torino). Arianna Farina (Battaglio CUS Torino) sarà in gara sui 100 e 200 metri; sui 100 metri al via anche la sua compagna di club Carlotta Cera che, insieme a Farina, farà parte della staffetta 4x100 insieme a Marcella Romanazzi e Arianna Capobianco. Sui 400 da seguire, sempre per il club torinese, Giulia Maritano. Sui 100hs migliore delle piemontesi iscritte, in base ai tempi, Letizia Piatti (S.A.F.Atletica Piemonte) con 14.84. Sui 10.000 metri di marcia Chiara Verteramo (Battaglio CUS Torino) può far bene. Nel lungo da seguire le portacolori dello Zegna Milica Travar e Chiara Sala, quest’ultima fresca del bronzo nell’eptathlon a Fabriano. Nel martello possono ambire al podio Elisa Foresta e Francesca Schena (Battaglio CUS Torino), accreditate della terza e quarta miglior misura. Nei lanci da seguire Claudia Andree Chirilà (Atl. Strambino) e Oghomwontiti Omozusi (Sisport) nel disco, e Sara Perolio (Zegna) nel giavellotto.

ATLETI TESSERATI FUORI REGIONE. PROMESSE. Pietro Arese (Fiamme Gialle) sarà al via dei 1500 metri nella categoria promesse. Con il 3:42.35 corso al Meeting Internazionale di Chania è attualmente al terzo posto nelle graduatorie nazionali stagionali di categoria.
Veronica Crida (Atl. Brescia ’50 Metallurgico S.Marco) sarà impegnata sui 100hs e nel salto in lungo: il suo primato stagionale sui 100hs è di 13.84 mentre nel lungo è 6,32. Per lei ambizioni di podio in entrambe le specialità.
Sui 5000 metri da seguire invece la torinese del C.S. Carabinieri Michela Cesarò.
Nel giavellotto maschile da seguire Samuele Gaschino (Atl. Libertas Unicusano Livorno).
JUNIORES. Sugli 800 metri può puntare al podio Martina Canazza (Bracco Atletica), accreditata del terzo miglior tempo con 2:10.81. Nel giavellotto in gara Emanuela Furesi (Bracco Atletica).

DIRETTA STREAMING - Le tre giornate dei Campionati italiani juniores e promesse di Grosseto saranno trasmesse in diretta streaming su www.atletica.tv.

File allegati:
- ISCRITTI
- PROGRAMMA ORARIO e INFO UTILI


Veronica Crida (foto Colombo/FIDAL)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate