Milano: mezzofondo in copertina

20 Aprile 2017

El Mazoury vince i 3000 in 8:06.82 nel meeting al campo XXV Aprile del capoluogo lombardo


 

Una lunga serata di gare al campo XXV Aprile di Milano per la Walk&Middle Distance Night - Memorial Ugo Grassia, interamente dedicata alle competizioni su pista e organizzata da Giorgio Rondelli, quest’anno alla settima edizione. Molto partecipate le sfide dei 3000 metri, con Ahmed El Mazoury (Fiamme Gialle) al personal best in 8:06.82 sul compagno di club Lorenzo Dini (Fiamme Gialle, 8:07.41), poi l’oro europeo juniores delle siepi Yohanes Chiappinelli (Carabinieri, 8:11.00) e Mattia Padovani (Atl. Lecco Colombo Costruzioni, 8:13.30 PB). Dopo un primo chilometro da 2:44 al traino delle lepri è Dini a prendere il comando delle operazioni, ma decisivo diventa lo spunto di El Mazoury, che sulla distanza finora aveva 8:11.98 all’aperto e 8:08.98 indoor (interessante l’ultimo chilometro da 2:35). Nella prova femminile la ruandese Clementine Mukandanga (Runner Team 99) chiude in 9:24.23 davanti alle siepiste Martina Merlo (Aeronautica, 9:27.82) e Francesca Bertoni (La Fratellanza 1874 Modena, 9:29.42), oltre che alla junior Francesca Tommasi (Atl. Insieme New Foods Verona, 9:33.54) e Federica Casati (Bracco Atletica, 9:38.23), tutte al record personale sulla distanza.

Sui 500 metri emerge Brayan Lopez (Athletic Club 96 Alperia): il non ancora ventenne quattrocentista piemontese ferma il cronometro su 1:02.71 per lasciarsi alle spalle Roberto Severi (Cus Pro Patria Milano, 1:03.00) in un clima fresco, con temperatura intorno ai 12 gradi, e ventoso. Terzo posto del partenopeo Alessandro Sibilio (Atl. Riccardi Milano 1946), campione europeo allievi dei 400 ostacoli, che con 1:03.20 resta a tre decimi dalla migliore prestazione italiana juniores realizzata nel 2015 da Emanuele Grossi (1:02.89). Allunga il carabiniere Mattia Moretti nel finale dei 600 metri e si impone in 1:18.96 seguito dallo junior Leonardo Cuzzolin (Pro Sesto Atletica, 1:19.43) e da Gabriele Bizzotto (Cus Parma, 1:19.47) con la quarta posizione in 1:19.54 per il 17enne Andrea Romani (Atl. Riccardi Milano 1946), argento continentale under 18 degli 800 metri.

Nei 3000 di marcia, disputati in apertura di riunione, conquistano il successo Leonardo Dei Tos (Athletic Club 96 Alperia) in 11:45.44 davanti alla promessa Stefano Chiesa (Atl. Cento Torri Pavia, 11:53.95) e tra le donne Sibilla Di Vincenzo (Bracco Atletica) in 13:17.74. Tornando al mezzofondo, nei 2000 siepi vince l’ugandese Albert Chemutai (Toscana Atl. Futura) con 5:38.73 sull’azzurro Giuseppe Gerratana (Aeronautica), secondo in 5:47.57. Al femminile Laura Dalla Montà (Assindustria Sport Padova, 6:50.40) rimonta e precede Elisa Cova (Cus Pro Patria Milano, 6:57.64), invece sui 1000 metri Abdessalam Machmach (Athletic Club 96 Alperia) taglia per primo il traguardo in 2:24.66.

l.c.

(ha collaborato Cesare Rizzi/FIDAL Lombardia)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: