Allievi: multiple a metà dell'opera

20 Luglio 2019

A Chiari (Brescia), dopo la prima giornata nella finale nazionale dei Societari under 18, in testa le donne della Lecco Colombo e gli uomini della Castell’Alfero Tfr


 

di Cesare Rizzi (FIDAL Lombardia)

Sono l’Atletica Lecco Colombo Costruzioni e l’Atletica Castell’Alfero Tfr i club più in vista nella prima giornata della finale nazionale dei Societari di prove multiple allievi. A Chiari (Brescia), tenendo conto dei migliori tre punteggi parziali (quattro prove su sette per le donne, cinque su dieci per gli uomini) le gialloblù lombarde comandano con 7442 punti davanti all’Atletica Studentesca Rieti Andrea Milardi (6611) e all’Uisp Atletica Siena (6486). In campo maschile conducono i piemontesi con 7820 punti. Sul podio virtuale (e parziale) due squadre toscane, La Galla Pontedera (7362) e Pistoiatletica 1983 (7347).

ALLIEVE - Avvio dolceamaro per la Uisp Atletica Siena nelle prime due prove della rassegna allestita dall’Atletica Chiari 1964 Libertas. Nei 100 ostacoli la vicecampionessa italiana allieve di eptathlon Emma Sarri è seconda con 15.67 (-0.6) dietro a Lucia Cantergiani (Self Montanari & Gruzza) a 15.41 e davanti al binomio lecchese Andrea Chiara Pozzi (15.93)-Valentina Gilardoni (16.15). Sulla pedana dell’alto Elena Monciatti supera 1,65 andando a provare (senza successo) il PB a 1,68 e precedendo l’1,59 di Sarri e Pozzi. A far da contraltare al buon bottino di punti c’è la sfortunata squalifica di Elena Bucciarelli tra le barriere. Nel peso è l’Atletica Lecco Colombo Costruzioni a guadagnare punti preziosissimi: Pozzi prende il comando dell’eptathlon con 12,83 e la seconda misura di giornata (sia pure a quasi tre metri) è il 9,97 di Valentina Gilardoni. Nei 200 metri brava Federica Pansini (Studentesca Rieti Andrea Milardi), al debutto stagionale nella specialità e autrice di 26.44 (-1.3). Nella serie più accreditata (-1.5) 26.52 di Francesca Paolin (Atl. Castell’Alfero Tfr) e 26.58 di Cantergiani, mentre Sarri e Pozzi corrono rispettivamente in 28.91 (-1.5) e 28.15 (-1.3). A guidare l’eptathlon dopo la prima giornata è Andrea Chiara Pozzi (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) con 2782, un margine ampio (+198) su Lucia Cantergiani (Self Montanari & Gruzza), seconda con 2584, seguono Emma Sarri (Uisp Atl. Siena, 2550), Valentina Gilardoni (Atl. Lecco Colombo Costruzioni, 2462) e Francesca Paolin (Atl. Castell’Alfero Tfr, 2460).

ALLIEVI - Il vento contrario penalizza i 100 metri iniziali: il miglior crono è l’11.99 (-1.0) di Marco Arrighi (La Galla Pontedera) mentre dalla prima serie (-1.9) Andrea Consolmagno (Pistoiatletica 1983) e Christian Marino (Atl. Castell’Alfero Tfr) corrono rispettivamente in 12.00 e 12.13. È proprio Marino a dominare poi il lungo: 6,21 (+0.8) per prendere vantaggio sugli avversari, 36 centimetri sul 5,85 (-1.2) di Alessio Geri (Pistoiatletica 1983). Il peso è invece conquistato da Lorenzo Rivela (La Galla Pontedera): con 13,72 rifila quasi due metri al secondo, Roj Locatelli (Bor Atletika, 11.74 PB). Alessio Geri è il grande protagonista dell’alto, con un personale che porta da 1,89 a 1,95 andando anche all’assalto di 1,98. Christian Marino conferma di essere atleta di buona qualità nelle corse e ottiene con notevole distacco il miglior crono sui 400 in 53.21, crono che abbassa il proprio primato di oltre un secondo (aveva 54.48). È Marino a condurre nettamente la prova multipla: 2945 punti dopo la prima giornata contro i 2604 di Consolmagno secondo, i 2603 di Rivela terzo e i 2600 di Alex Filippone (Css Leonardo da Vinci) quarto.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results


Condividi con
Seguici su: