Borghesi e Morlini vincono la Casaglia San Luca

20 Luglio 2019

Venerdì 19 luglio si è corsa la 37^ Casaglia San Luca, organizzata dalla Acquadela Bologna.


 

La 37^ edizione della Casaglia San Luca, Trofeo ETERNEDILE - Memorial Pier Paolo Cristoferi, corsa su strada nel calendario regionale e organizzata dalla Acquadela Bologna che si è disputata venerdì 19 luglio 2019, ha confermato il successo delle scorse edizioni, riscontrando l'apprezzamento dei tanti runners presenti a questa suggestiva classica del podismo, che si svolge al calar della sera su un percorso collaudato e caro a tutti i bolognesi.

Ci sono stati infatti 447 iscritti e 443 classificati, un numero superiore a quello dello scorso anno.

Se nell'albo d'oro storico fra i vincitori di questa manifestazione figurano campioni olimpici ed europei, atleti africani emergenti e di grande valore e tanti forti atleti italiani, negli ultimi anni ha suscitato altrettanto interesse come gara aperta a ogni risultato da parte degli atleti soprattutto, ma non solo, della Emilia Romagna.

I vincitori 2019 sono stati Gianluca Borghesi (Avis Castel San Pietro) e Isabella Morlini (Atl. Reggio).

Per Borghesi è stata la sua prima Casaglia San Luca. 41 anni di Rimini e una presenza costante nelle posizioni di eccellenza in tutte le gare disputate durante una carriera ultra ventennale, che anche quest'anno l'ha visto vincere 4 titoli nazionali master (cross, corsa in montagna, 10 km su strada, 10000 metri su pista). Borghesi ha vinto con il tempo di 34'40", inserendosi al 3° posto nella graduatoria pluriennale della gara sull'attuale medesimo percorso (il record della gara rimane quello di Abdelhamid El Zahidy con 34'04"nella edizione del 2018.

Per la Morlini invece si  mè trattato del 3° successo consecutivo in questa gara, vinta quest'anno con il tempo di 42'27".

Nelle posizioni successive fra gli uomini si sono classificati nell'ordine il milanese Michele Belluschi (Atl. Recanati), con il tempo di 34'56" e quindi a 16 secondi dal vincitore, il romagnolo già campione italiano assoluto della 100 km e nazionale di ultramaratona Matteo Lucchese (Avis Castel San Pietro) in 35'33", Giacomo Pensalfini (Gabbi Bologna) in 36'06", Davide Barbieri (Virtus Emilsider Bologna) in 36'12" e Arturo Ginosa (Lolliauto) in 36'35"-

Nella classifica femminile, dopo Isabella Morlini, si sono piazzate Francesca Ravelli (Pontelungo) in 43'45", Daniela Valgimigli (Atl. 85 Faenza) in 44'14" e le 2 atlete del Circolo Minerva, la britannica Bethany Jane Thompson e Elena Neri, rispettivamente in 44'37" e 45'19".

Da notare i piazzamenti degli atleti dell'Avis Castel San Pietro che, oltre al 1° e 3° posto di Borghesi e Lucchese, inseriscono dal 7° al 9° posto Luca Benini, Saturnino Palombo e Emanuele Maio.

Le speciali classifiche “Final Climb” “Downhill Speed” hanno visto vincitori negli uomini rispettivamente Michele Belluschi in 1'55" (nuovo record) e Gianluca Borghesi in 6'00".

Fra le donne ha primeggiato in entrambe le classifiche la vincitrice della gara, Isabella Morlini, con i tempi rispettivamente di 2’27" e 7’25”, che quindi nelle 3 edizioni disputate della Casaglia San Luca ha ottenuto 9 primi posti fra gara intera e tratti parziali cronometrati per le relative classifiche intermedie.

La classifica di società, in base ai piazzamenti misti uomini e donne, ha visto il successo della Pontelungo Bologna, davanti a Polisportiva Porta Saragozza e Passo Capponi.

Risultati

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su: